MENU

z in evidenza
Category Archive

Giulio Meotti e gli sferruzzatori del politically correct

novembre 21, 2017 • Agorà, z in evidenzaComments (0)

  di Niram Ferretti – Da qualche mese si moltiplicano su Facebook attacchi del tutto strumentali nei confronti di Giulio Meotti, giornalista di punta del Foglio. In genere che lo attacca lo fa nel modo più becero, ad hominem, senza offrire nessun argomento. Sarebbe interessante invece entrare nel merito degli argomenti assenti, ma purtroppo non

Read More

Le sguarnite porte di Vienna

novembre 19, 2017 • Cultura e Società, z in evidenzaCommenti disabilitati su Le sguarnite porte di Vienna

  di Niram Ferretti – Aria lugubre, pesante quella che si respira nella nostra Europa ormai consegnata sempre più a un passato musealizzato, a dimenticarsi e vergognarsi della propria storia, a chiedere scusa, a discolparsi. E’ la malattia

Obiettivo difesa autonama, la Germania per il 2040

novembre 19, 2017 • Politica, z in evidenzaCommenti disabilitati su Obiettivo difesa autonama, la Germania per il 2040

Redazione – Il settimanale Der Spiegel ha dato notizia di un documento del Ministero della Difesa tedesco elaborato nel corso del 2014 e 2015, consegnato al governo nello scorso febbraio e mantenuto segreto. ‘Prospettive 2040’ è il primo

A Sassari i concerti aperitivo (To) Be in Jazz

novembre 19, 2017 • Paralleli, z in evidenzaCommenti disabilitati su A Sassari i concerti aperitivo (To) Be in Jazz

di Luigi Coppola – Al via la diciassettesima edizione dei Concerti Aperitivo (To) Be in Jazz, un appuntamento culto nel palinsesto del Natale sassarese. Come consuetudine sarà il Palazzo di Città di Sassari a ospitare la rassegna musicale organizzata

Le dinamiche fra Iran e Arabia Saudita, la pericolosa escalation che coinvolge il Libano

novembre 16, 2017 • Medio Oriente, z in evidenzaCommenti disabilitati su Le dinamiche fra Iran e Arabia Saudita, la pericolosa escalation che coinvolge il Libano

  di Loredana Biffo – Da 35 anni Iran e Arabia Saudita alimentano una specie di guerra per procura in Libano, che durante la guerra civile siriana si è acquietata, ma ora potrebbe riprendere. Il 4 novembre 2017 il primo ministro libanese Saad

Scampoli farseschi: Porci con la pistola

novembre 14, 2017 • Cultura e Società, z in evidenzaCommenti disabilitati su Scampoli farseschi: Porci con la pistola

  di Niram Ferretti – La farsa e il grottesco abitano il reale come ben sapevano, tra gli altri, i sommi Gogol e Carlo Emilo Gadda i quali ce ne hanno dato insuperati esempi nella loro opera. Poi verrà, come è noto, il teatro dell’assurdo. Ci

L’Iran tra terremoto, nucleare e spionaggio

novembre 14, 2017 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su L’Iran tra terremoto, nucleare e spionaggio

  di Loredana Biffo – La necessità di tenere l’attenzione sulle questioni iraniane è viva più che mai, il paese è stato colpito da un violento terremoto e i soccorsi sono inesistenti, in compenso sul luogo del sisma c’è una forte presenza

Il Brasile torna ancora sull’aborto

novembre 14, 2017 • Paralleli, z in evidenzaCommenti disabilitati su Il Brasile torna ancora sull’aborto

di Matteo Cresti – Il Brasile si accinge a stringere ancora una volta l’accesso all’aborto, un’istanza che sembra non trovi pace all’interno del paese. Una commissione speciale della Camera dei Deputati di Brasilia ha votato quasi

La strage del Bataclan e la narcolessia dell’Occidente

novembre 13, 2017 • Agorà, z in evidenzaCommenti disabilitati su La strage del Bataclan e la narcolessia dell’Occidente

di Loredana Biffo – Oggi si celebra l’anniversario del  massacro sommario di un centinaio di civili. Era iI 13 novembre del 2015 a Parigi l’Isis ha compiuto una serie di attacchi terroristici. La strage più sanguinosa è avvenuta al teatro

L’Arabia Saudita e le mosse pericolose del principe ereditario Mohammed bin Salman

novembre 12, 2017 • Medio Oriente, z in evidenzaCommenti disabilitati su L’Arabia Saudita e le mosse pericolose del principe ereditario Mohammed bin Salman

Redazione – Il principe ereditario Mohammed bin Salman sta operando, con l’avallo del re suo padre, non soltanto una serie di riforme, ma anche una campagna di arresti e destituzioni dell’élite, che precludono a un cambiamento d’indirizzo