MENU

Autori

Loredana Biffo

12670688_1276061752407930_5750068642077647093_n

 

 

 

 

 

 

Direttore

Loredana Biffo, fondatrice di Caratteri Liberi, giornalista , scrittrice, e poetessa, scrive di politica, lavoro, società, diritti, è specializzata in sociologia dell’Islam, in particolare sulla questione femminile in Iran e nel mondo arabo. Ha pubblicato per la collana “Poeti contemporanei”ed. Pagine vol. 7-9, “Parole in fuga” – vol. 9 ed. Aletti. Ha collaborato con diverse testate online e cartacee (Paneacqua, Aprile, Libertà e giustizia, Nuovasocietà, Ebdomadario).  Ha fatto studi sociologici e biologici, ed è attivista nel campo dei diritti umani. I suoi Articoli

Maria Teresa Busca

maria

Vice direttore. Laureata in pedagogia indirizzo psicologico con una tesi sul rapporto medico-paziente presso l’Università di Torino.

Laureata in teologia presso la Facoltà teologica dell’Italia settentrionale con titolo accademico riconosciuto dallo Stato italiano con una tesi sul tempo della malattia.Laurea Magistrale in filosofia e storia delle idee presso l’Università di Torino con una tesi in filosofia morale.

Esperienze di formazione dirigenti nelle aziende. Varie collaborazioni a convegni di Bioetica come segreteria scientifica e come relatore Esperienze di insegnamento nelle scuole superiori (filosofia e bioetica). Collabora con il professor Maurizio Mori presso l’Università di Torino. Pubblica su Bioetica Rivista Interdisciplinare e su Iride. È componente del direttivo di Consulta di Bioetica onlus. È coordinatrice della sezione di Torino della Consulta di Bioetica onlus. Si interessa di studi sul rapporto tra evoluzionismo e bioetica.

Marco Brunazzi

Marco Brunazzi

Laurea in giurisprudenza, ha insegnato materie giuridiche ed economiche in scuole pubbliche e private. Nel 1976 ha prestato servizio in una azienda di credito dove ha curato la rassegna stampa e gestione della biblioteca scientifica. Nel frattempo studia i problemi teorici e applicazioni pratiche nel giornalismo e nella pubblicità, collaborando con varie riviste specializzate, alla sezione “Entipologia” (studio sistematico degli stampati), Enciclopedia della Stampa (SEI, Torino 1969). Dal 1971 al responsabile di Tecnica editoriale presso la Scuola di Scienze e Arti nel campo della Stampa del Politecnico di Torino. Nel 1972 consegue la seconda laurea in Scienze Politiche presso l’Università di Torino (Storia contemporanea, Prof. Ettore Passerin D’Entreves) e inizia la collaborazione all’Università, con attività di assistenza didattica in Storia e istituzioni dell’Islam contemporaneo, Storia dei Partiti e movimenti politici. Dal 1987 diventa titolare di contratto per seminario spegialistico e successivamente docente di Storia moderna e Contemporanea all’Università di Bergamo

Dal 1979 è Direttore dell’Istituto di studi storici “Gaetano Salvemini” di Torino. Dal 1993 al 1995 è stato membro del Consiglio Direttivo e quindi Vicepresidente del Museo Nazionale del Cinema; dal 2001 membro del Consiglio Direttivo del Museo Nazionale del Risorgimento. Collaboratore della rivista L’indice, ha pubblicato su periodici e quotidiani (Grphicus, Nuovasocietà, Gazzetta del Popolo, Avanti!, Il Ponte, Mondoperaio, Resistenza unita, Almanacco dell’Arciere).
I suoi Articoli

Luigi Coppola

Luigi Coppola

Pubblicista, nato a Napoli il 13.01.1966, vive in Sardegna. Attivo a Napoli nel cenacolo poetico “Napoli è”. Ha collaborato con numerose testate cartacee e online, trattando tematiche sociali, recensioni su cultura narrativa. Per il periodico “Il Corriere del Turritano Sardegna”, scrive su cultura, spettacoli e costumi del territorio sardo. Pubblica inoltre su MUSICA JAZZ recensioni musicali.
I suoi Articoli

 

 

VINCENZO VITA

Vincenzo-Vita

 

Fa parte dell’International Institute of Communications.

Ha contribuito alla nascita, nel 1998, dell’International Network on Cultural Policy, un Forum di ventitré paesi dedicato ai temi della globalizzazione e della diversità culturale. Al suo interno, nel biennio 2000-2001, è stato coordinatore del Gruppo di lavoro sui mezzi radiotelevisivi.

È stato docente presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Sassari nel corso di laurea in “Scienze della Comunicazione e giornalismo”.

Come giornalista collabora con il quotidiano il manifesto, di cui dal 29 maggio 2013 è curatore della rubrica del mercoledì “Ri-Mediamo” che tratta di comunicazione, media e politica.

Ha ricoperto il ruolo di sottosegretario del Ministero delle Comunicazioni nella XIII Legislatura dal 1996 al 2001, ottenendo l’incarico nel governo Prodi e mantenendolo nel primo e nel secondo governo D’Alema e in quello Amato.

Dal 2003 al 2008 ha ricoperto il ruolo di Assessore alle politiche culturali, della comunicazione e dei sistemi informativi della Provincia di Roma.

Dal 2002 al 2004 ha fatto parte del consiglio di amministrazione dell’azienda speciale Palaexpò di Roma.

I suoi Articoli

 

 

MATTEO CRESTI

unnamed (7)

Responsabile rubrica Sui Generis, Toscano di nascita, dopo la triennale all’Università di Siena si trasferisce a Torino, dove consegue la laurea magistrale e dove adesso frequenta il dottorato in Filosofia. Si occupa di Filosofia Morale, soprattutto questioni legate al genere e alla famiglia, e di etica teorica.

I suoi Articoli

 

 

 

GIORGIO SALERNO
unnamed (1)

Laurato in Lettere e filosofia, a Napoli, ed ha insegnato  per vari anni.  Preside in Italia ed all’estero ed infine Direttore di Istituti italiani di cultura all’estero.  In parallelo al  lavoro istituzionale ha sempre svolto attività di pubblicista. Ha collaborato nel corso degli anni a vari giornali di sinistra. Al settimanale AUT diretto da Gigi Covatta, all’Astrolabio di Parri diretto da Rino Pellegrino, al Quotidiano dei Lavoratori, alla Repubblica dei numeri zero, alla Fiera Letteraria, a Liberazione on line. Nella sua attività all’estero ha presentato mostre, rassegne di films.  In pensione da 4 anni.
I suoi Articoli

ANDREA SORMANO
36faaeb

Professore associato Università di Torino – sociologia dei processi culturali e comunicativi

Monografie:

  • Immagini, parole, voci, Mimesis, Milano, 2013.
  • Linguaggio e comunicazione, Utet Università, Torino, 2008.
  • Sociologia e linguaggio, Esselibri, Napoli, 2003.
  • Grammatica del senso. Weber, Wittgenstein, Benveniste, Trauben Editore, Torino, 1999. (ristampa Libreria Stampatori, Torino, 2000)
  • Il cittadino e l’attore. Significato e senso dell’agire sociale. Il Segnalibro, Torino, 1995.
  • Sociologia e sociologi in Italia. Contesti e rappresentazioni. Franco Angeli, Milano, 1988.

Articoli su libri:

  • (con L.Bonica), Vocabolari culturali e nodi critici nella comunicazione tra famiglie operaie e scuola, in L.Bonica, M.Olagnero (a cura di), Come va la scuola? Genitori e figli di fronte a scelte e carriere scolastiche, Infantiae.Org, Roma, 2011, pp. 137-170.
  • Identità (con L.Aleni Sestito e L.Bonica), in M.Olagnero e G.M.Cavaletto (a cura di), Transizioni biografiche. Glossario minimo, Libreria Stampatori, Torino, 2008.
  • Fra teoria e metodo. Punti di svolta nell’intervista, in Bonica L., Cardano M., Punti di svolta. Analisi del mutamento biografico, Il Mulino, Bologna, 2008.
  • Il mestiere di sociologo: i suggerimenti di un “padre fondatore”, in Progetto Max. Il mestiere di sociologo, Libreria Stampatori, Torino, 2008.
  • MaxWeber’s Methodological Individualism as ‘Sociological Grammar’, in M.Negrotti (Ed.), Yearbook of the Artificial. Nature, Culture & Technology. Vol II, Models in Contemporary Sciences, Peter Lang AG, European Academic Publishers, Bern, 2004.
  • Una intervista testimonianza, in C.Marletti, E.Bruzzone (a cura di), Teoria, società e storia. Scritti in onore di Filippo Barbano, Franco Angeli, Milano, 2000.
  • I coperchi del diavolo. Una antologia di rappresentazioni domestiche del Grande Ingannatore, in F.Barbano (a cura di), Diavolo, diavoli. Torino e altrove, Bompiani, Milano, 1988.
  • Il vissuto della riconversione nella formazione della rappresentazione di sé durante l’intervista, in G.Bonazzi, M.Olagnero, S.Scamuzzi, D.Simon, A.Sormano, L’espulsione tutelata. Processi di riconversione socio-lavorativa degli ex dipendenti delle grandi fabbriche, Ires Piemonte, Quaderno 48, Torino, 1987.
  • Università di ceto medio, cultura del lavoro e dinamiche di classe (in collaborazione con N.Negri), in R.Alquati, N.Negri, A.Sormano, Università di ceto medio e proletariato intellettuale, Edizioni Stampatori, Torino, 1978.

I suoi Articoli

 

FIORELLO CASI

foto-Fiorello

Fiorello Casi ha lavorato per 38 anni presso i Dipartimenti di Ricerca e Sviluppo Progetti delle maggiori multinazionali dell’Information Technology.

E in questo settore ha seguito le più significative tappe dell’evoluzione informatica, in Europa, Stati Uniti e Far East.

Insieme alle competenze informatiche di avvio carriera ha accumulato una importante esperienza manageriale che ha sempre mantenuto focalizzata soprattutto sugli aspetti culturali dell’evoluzione tecnologica. A tale scopo si è laureato anche in Scienze Politiche e in Filosofia, occupandosi dell’analisi delle mutazioni indotte dalle nuove tecnologie nel paradigma culturale contemporaneo.

Attualmente dirige una Practice di Ricerca & Sviluppo e si occupa di Big Data Analytics e ontologie informatiche.

I suoi Articoli

Domenico Letizia

16809788_672559336249969_1954820258_n

Dottore in Scienze Storiche, laureato con il massimo dei voti presso l’Università Federico II di Napoli con tesi su Storia Contemporanea e Storia di Genere. Sta seguendo il Corso di Perfezionamento su “Multiculturalità e Politiche di Interazione Interculturale” presso la Facoltà di Scienze Politiche della Federico II di Napoli. Political Analyst e pubblicista, collabora con numerose riviste, quotidiani e periodici. Scrittore e saggista, ha trattato di numerosi dossier sullo stato di diritto, diritto internazionale umanitario, monitoraggio e diffusione dei diritti umani e proposte di riforma della giustizia. Ha organizzato e partecipato a numerosi convegni, tavole rotonde e conferenze stampa su problematiche legate allo sviluppo sostenibile, libertà e diritti civili, contrasto alla pena di morte, multiculturalismo, libertà di credo religioso e riforme economiche. Ha effettuato numerose visite ispettive, con onorevoli e senatori italiani, presso strutture penitenziarie del territorio italiano e ha visitato e monitorato un campo di sfollati interni, Internally Displaced Persons, ad una decina di chilometri da Baku, in Azerbaigian. Membro del Consiglio direttivo della ONG “Nessuno tocchi Caino”, membro del Comitato Centrale della Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo e del Comitato italiano Helsinki per i diritti umani. Presidente dell’Associazione “Amici dell’Azerbaigian Centro Sud Italia” e membro dell’Associazione Giovani Moldavi in Italia, inoltre, è componente del Gruppo di lavoro “Carcere e Diritti Umani” del Forum Nazionale dei Giovani (Italia). Si occupa della stesura di articoli, dossier e report sullo stato attuale dei rapporti diplomatici, economici, giuridici di molte zone nel mondo. Ha partecipato al VI Congresso Mondiale contro la Pena di Morte svoltosi ad Oslo e al Forum Internazionale Umanitario di Baku nel 2016. Collabora con numerose ambasciate di vari paesi, Organizzazioni non Governative e ha tenuto conferenze presso Università, Licei e Consigli Regionali.

Giulia Dalla Verde

Foto_DallaVerde

 

 

 

 

Laureata in filosofia presso l’Università degli Studi di Torino, ha conseguito presso il medesimo ateneo il Master di specializzazione in Bioetica ed Etica applicata. Ha lavorato presso l’associazione culturale Consulta di Bioetica Onlus e nella segreteria di redazione di Bioetica. Rivista interdisciplinare. Collabora attivamente con il Club di Cultura Classica “Ezio Mancino” Onlus, per il quale è responsabile della segreteria organizzativa e dell’ufficio stampa.

I suoi Articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *