MENU

Paralleli
Category Archive

Cultura? No grazie, meglio ignoranti

febbraio 9, 2016 • Paralleli, z in evidenzaCommenti disabilitati su Cultura? No grazie, meglio ignoranti

di Dario Cataldo Bistrattata, maltrattata e calpestata, è la Cultura, l’ospite indesiderato della Politica italiana. Da quanto rilasciato dallo Svimez, negli ultimi tredici anni, tra i tagli più consistenti, quelli per la cultura sono stati tra i più incisivi, specie al Sud. Dal 2000 al 2013, si registra un crollo del 30% nel Mezzogiorno, “passando

Read More

La comunicazione tra il muro di Berlino e il patto del Nazareno

gennaio 29, 2016 • Paralleli, z in evidenzaCommenti disabilitati su La comunicazione tra il muro di Berlino e il patto del Nazareno

di Vincenzo Vita L’ autorità antitrust ha avviato lo scorso 21 gennaio un’istruttoria sulla concentrazione “Mondadori-Rcs Rizzoli”, passata alla cronaca come “Mondazzoli”. Vicenda di cui si è parlato abbondantemente e che

Il principio dignità

gennaio 11, 2016 • Paralleli, z in evidenzaCommenti disabilitati su Il principio dignità

  di Maria Teresa Busca 2016 anni è per convenzione l’età della civiltà occidentale. Una civiltà che porta nel suo nome il segno del tramonto. 2016 anni di vittorie e sconfitte, di soprusi e riscatti, di lacerazioni e ricuciture, di schiavitù e

Le Chiese tra dialogo e conflitti

gennaio 5, 2016 • Paralleli, z in evidenzaCommenti disabilitati su Le Chiese tra dialogo e conflitti

di Matteo Cresti Era il 5 gennaio del 1964 quando il Patriarca di Costantinopoli Atenagora e il Papa di Roma Paolo VI si incontrarono per la prima volta a Gerusalemme. Erano novecento dieci anni che non accadeva. Quell’evento storico e importante per

Gli auguri del Papa

dicembre 23, 2015 • Paralleli, z in evidenzaCommenti disabilitati su Gli auguri del Papa

di Matteo Cresti Come ogni stato, anche Città del Vaticano ha i suoi riti istituzionali. Ogni anno, il pontefice regnante porge gli auguri di Natale ai suoi collaboratori e a tutta la curia vaticana. Un momento importante, che serve a fare un bilancio della

Controriforma Rai e il conservatorismo surreale

dicembre 17, 2015 • Paralleli, z in evidenzaCommenti disabilitati su Controriforma Rai e il conservatorismo surreale

    di Vincenzo Vita Nelle prossime ore (oggi?) si consumerà il “delitto perfetto” del servizio pubblico radiotelevisivo. Quest’ultimo è dalla primavera-estate nella cella dell’esecuzione, in attesa di una telefonata del governatore che,

In ricordo di Fatema Mernissi, sociologa, scrittrice e femminista del Mediterraneo

dicembre 1, 2015 • Paralleli, z in evidenzaCommenti disabilitati su In ricordo di Fatema Mernissi, sociologa, scrittrice e femminista del Mediterraneo

  di Giorgio Salerno La morte di Fatima Mernissi, avvenuta ieri 30 novembre, all’età di 75 anni, priva il Marocco di una presenza culturale tra le più avanzate del Paese. Scrittrice, sociologa, organizzatrice culturale, femminista e studiosa del

La Cina e l’Italia quale modernità?

novembre 28, 2015 • Paralleli, z in evidenzaCommenti disabilitati su La Cina e l’Italia quale modernità?

di Giovanna Cambiano   Fukuyama sostiene che nelle società a basso tasso di fiducia, quelle in cui le persone si fidano poco dei concittadini e delle istituzioni, perciò fanno più affidamento sui legami familiari − come avviene in Cina e

René Girard, l’uomo del capro espiatorio

novembre 10, 2015 • Paralleli, z in evidenzaCommenti disabilitati su René Girard, l’uomo del capro espiatorio

di Maria Teresa Busca Tra i frammenti di Archiloco c’è un verso che dice: la volpe sa molte cose, ma il riccio ne sa una grande. Isaiah Berlin lo commenta dicendo che esistono persone che riferiscono tutto a una visione centrale, a un sistema articolato e

Se lo stupro è d’autore si può condonare?

ottobre 30, 2015 • Paralleli, z in evidenzaCommenti disabilitati su Se lo stupro è d’autore si può condonare?

  di Loredana Biffo Non trova pace Roman Polansnky che per aver stuprato nel 1977 Samantha Gailey allora tredicene, è rincorso dalla giustizia da tempo risiede a Parigi – dove fra l’altro ha goduto del consenso di molti intellettuali e della