MENU

Mondo
Category Archive

Successi e limiti del jihad, oggi

aprile 10, 2014 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su Successi e limiti del jihad, oggi

     Opera del pittore Beppe Gallo 1. Gli obiettivi dei jihadisti I jihadisti non sono dei pazzi, seguaci della “violenza per la violenza”. Benché all’interno dei movimenti jihadisti esistano personalità psicotiche e sociopatiche, considerati nell’insieme i jihadisti si servono della violenza in modo razionale, per raggiungere i loro

Read More

Il Qatar alla ricerca dell’indipendenza

aprile 8, 2014 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su Il Qatar alla ricerca dell’indipendenza

Il 5 marzo scorso l’Arabia Saudita, il Bahrein e gli Emirati Arbi Uniti hanno richiamato i propri ambasciatori dal Qatar, altro emirato appartenete all’OPEC. È la rottura fra il Qatar e i Sauditi. Il Qatar, fino agli anni ’90 uno dei paesi più poveri

Kamikaze kosovaro  L’Islam integralista  ora alle porte di casa

aprile 7, 2014 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su Kamikaze kosovaro  L’Islam integralista  ora alle porte di casa

di Ennio Remondino* Demiri aveva aderito all’Isis, il gruppo per lo Stato islamico dell’Iraq messo al bando dalla stessa “al Qaeda”  Anche l’Europa ha il suo primo “Martire” islamico ed è un kosovaro albanese. Si chiamava

Il futuro dell’Ucraina fra Russia e Occidente e il ruolo della Polonia

marzo 31, 2014 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su Il futuro dell’Ucraina fra Russia e Occidente e il ruolo della Polonia

L’attuale conflitto fra Occidente e Russia sul futuro dell’Ucraina presenta diversi spunti di riflessione: da un lato occorre capire il peso della cultura e della storia nei rapporti fra la Russia e i paesi alla sua periferia; dall’altro le aspirazioni

Differenze tra i vari gruppi islamisti

marzo 24, 2014 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su Differenze tra i vari gruppi islamisti

È raro che nei reportage giornalistici e persino nei seminari di taglio accademico si chiariscano le differenze politicamente e socialmente significative fra i vari gruppi islamisti – armati o non armati. Anche persone bene informate, inclusa la maggior

Che tempo fa? I sondaggi dicono che…

marzo 17, 2014 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su Che tempo fa? I sondaggi dicono che…

    di Aldo Giannuli Pur con diverse accentuazioni, i sondaggi che si accavallano segnalerebbero queste tendenze più o meno costantemente: a. la polarizzazione dell’elettorato intorno ai tre punti di riferimento principali, con risultati migliori

La tifoseria da stadio trasforma le contese in campo di battaglia

marzo 15, 2014 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su La tifoseria da stadio trasforma le contese in campo di battaglia

  di Ennio Remondino* Non sono tifoso da stadio per puro disinteresse calcistico, ma sono partigiano. Un tempo per ideologia, ora per antipatia. Berlusconi lo detesto perché… è ciò che è. Certo che anche Renzi… E pure la faziosità non è più quella

Erdogan teatrante ‘se perdo lascio’ ma tiene la Turchia

marzo 12, 2014 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su Erdogan teatrante ‘se perdo lascio’ ma tiene la Turchia

di Ennio Remondino* Nella marea di scandali che da mesi stanno lambendo governo, partito e famiglia, il premier turco si gioca tutto  Annuncio a sorpresa del primo ministro turco, il quale nello stesso tempo vorrebbe farsi autorizzare dal partito ‘Akp’

La Russia sarà sempre un’autocrazia?

marzo 11, 2014 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su La Russia sarà sempre un’autocrazia?

E’ un saggio di Robert D. Kaplan, che traduciamo in forma riassuntiva Nel 1967 lo storico inglese Hugh Seton-Watson affermò nel suo capolavoro L’Impero Russo 1801-1917 che la storia russa, a partire dalla conquista tatara, è stata dominata da

Occupazione russa in Crimea e paure della Turchia

marzo 10, 2014 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su Occupazione russa in Crimea e paure della Turchia

Il ministro degli esteri turco è volato a Kiev e ha dichiarato che l’integrità territoriale dell’Ucraina va mantenuta. L’occupazione russa della Crimea preoccupa molto la Turchia. È una storia che si ripete. Alla fine del XVIII secolo la