MENU

Mondo
Category Archive

Tensioni in Asia centrale per il controllo delle acque

febbraio 28, 2014 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su Tensioni in Asia centrale per il controllo delle acque

Il caso del Mare d’Aral è un classico esempio di mala gestione delle risorse idriche. I suoi due principali affluenti, il Syr Darya e l’Amu Darya, che attraversano Afghanistan, Tagikistan, Kirghizistan, a partire dagli anni ’60 sono stati intensamente sfruttati per irrigare le piantagioni dell’Asia centrale, a monte del Mare o Lago d’Aral. Così

Read More

Nigeria, massacro in un liceo. Ancora Boko Haram

febbraio 28, 2014 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su Nigeria, massacro in un liceo. Ancora Boko Haram

di Ennio Remondino* Boko Haram in lingua hausa vuol dire “l’educazione occidentale è sacrilega,” o “vietata”, punita con la morte  Nigeria, nuovo massacro in un liceo: 58 morti. Per le autorità, è opera di Boko Haram colpito

Quale Europa si immaginano in Ucraina?

febbraio 23, 2014 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su Quale Europa si immaginano in Ucraina?

di Michele Marsonet* Leggendo le cronache drammatiche degli eventi in Ucraina mi vengono spontanee due domande: 1) ma quale Europa stanno cercando gli insorti antigovernativi?, 2) siamo proprio certi che il desiderio di aderire alla UE sia, se non l’unico,

Putin e la politica dei prestiti a scopo geopolitico

febbraio 22, 2014 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su Putin e la politica dei prestiti a scopo geopolitico

Negli ultimi anni il governo russo e la Gazprom si sono impegnati a fornire grossi prestiti ai paesi dell’Europa Centrale e Orientale. Molti non saranno ripagati nei tempi stabiliti, ma il Cremlino non sembra preoccuparsene, perché lo scopo di questi

L’Ucraina verso la separazione delle province occidentali ?

febbraio 21, 2014 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su L’Ucraina verso la separazione delle province occidentali ?

Nonostante la continua proclamazione di tregue, nelle provincie occidentali dell’Ucraina divampano gli scontri. I morti anche oggi sono numerosi. Scontri sono in corso non soltanto a Kiev, ma anche a Khmelnytsckyi , Ivano-Franckivsk, Uzhhorod e Ternopil. Un

La Russia promuove corsi di Russo all’estero, egemonia o cultura?

febbraio 14, 2014 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su La Russia promuove corsi di Russo all’estero, egemonia o cultura?

Il Ministero degli Esteri russo ha annunciato un nuovo progetto di “Scuola russa all’estero” per promuovere lingua, costumi e cultura russa in circa cinquanta paesi stranieri. L’iniziativa ha lo scopo ufficiale di agevolare l’inserimento nel

La Russia, l’Europa e il Gruppo di Visegrad

febbraio 10, 2014 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su La Russia, l’Europa e il Gruppo di Visegrad

Il gruppo di Visegrad (Polonia, Ungheria, Slovacchia e Repubblica Ceca, tutti ex satelliti russi che oggi fanno parte dell’Unione Europea e della NATO) ha espresso indignazione per le pressioni che la Russia sta facendo sui paesi del Partenariato Orientale

Quale futuro per la Siria?

febbraio 4, 2014 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su Quale futuro per la Siria?

Ali Haidar, ministro della Riconciliazione Nazionale in Siria, nei giorni precedenti la Conferenza di Ginevra ha dichiarato: “Non aspettatevi niente da Ginevra 2. Né Ginevra 2, né Ginevra 3, né Ginevra 10 risolveranno la crisi siriana. La soluzione è

L’Iran e i suoi 35 anni di dittatura clericale, da Khomeini a Rouhani

febbraio 2, 2014 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su L’Iran e i suoi 35 anni di dittatura clericale, da Khomeini a Rouhani

Ricorre in questi giorni l’anniversario della rivoluzione Khomeinista in Iran. Il primo febbraio 1979, l’Ayatollah Khomeini, dopo 15 anni di esilio, tornò in Iran cavalcando la rivolta sociale che aveva come scopo l’abolizione di una

La transizione birmana

gennaio 29, 2014 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su La transizione birmana

“Greh Moo, secondo da sinistra con amici Karen” di Francesca Lancini Da icona dei diritti umani a politico imperturbabile, Aung San Suu Kyi continua a essere il perno intorno a cui ruotano le cronache sul Myanmar, o ex Birmania. Tuttavia, questo