MENU

z in evidenza
Category Archive

PD , CONGRESSI E PRIMARIE DI COALIZIONE

novembre 12, 2013 • Contributi dei lettori, z in evidenzaCommenti disabilitati su PD , CONGRESSI E PRIMARIE DI COALIZIONE

di Valter Morizio In questi giorni il dibattito politico locale è incentrato sui congressi di circolo del PD in vista dell’ assise provinciale. In verità a leggere giornali , blog , e social  network, il tema più gettonato non è il confronto politico tra le tesi dei vari candidati alle segreterie locali o nazionali , ma ...

Read More

Aung San Su Kyi, una politica non una santa

novembre 8, 2013 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su Aung San Su Kyi, una politica non una santa

di Francesca Lancini* “In qualche modo la tragedia birmana non è entrata nella coscienza del mondo. Difficile spiegare perché”. Così scriveva nel 1991 Tiziano Terzani, il nostro corrispondente dall’Asia più noto. Si riferiva alla repressione

Internet, gioco generazionale o diffusione dei saperi?

novembre 8, 2013 • Politica, z in evidenzaCommenti disabilitati su Internet, gioco generazionale o diffusione dei saperi?

di Vincenzo Vita Se il mezzo è messaggio, diceva Mc Luhan, è evidente la necessità di studiare i media non soltanto per quanto riguarda i contenuti che trasmettono, ma anche e soprattutto dal punto di vista delle modalità con le quali lo fanno. Già nel

Giovani, lavoro, famiglia. In Sardegna l’allarme rosso.

novembre 6, 2013 • Lavoro, Uncategorized, z in evidenzaCommenti disabilitati su Giovani, lavoro, famiglia. In Sardegna l’allarme rosso.

  di Luigi Coppola “….Probabilmente l’unica via d’uscita è legata alla possibilità che ciascuno faccia un pezzo del lavoro. Pensare che venga qualcuno da fuori a trovare le soluzioni a questi problemi, credo che non sia più

NY e il sindaco troppo ‘sinistro’

novembre 6, 2013 • Mondo, Uncategorized, z in evidenzaCommenti disabilitati su NY e il sindaco troppo ‘sinistro’

da remocontro.it Ennio Remondino Il sindaco democratico che propone di aumentare le tasse ai ricchi e i servizi sociali alle classi più deboli Back to USSR’, titolava ieri il New York Post a proposito della vittoria annunciata di De Blasio. Il sindaco che

La fotografia di Shadi Ghadirian, dall’Iran con furore

novembre 5, 2013 • Cultura e Società, z in evidenzaCommenti disabilitati su La fotografia di Shadi Ghadirian, dall’Iran con furore

 di Dario Cataldo Donna di carattere, reietta al compromesso e sublime osservatrice della realtà circostante, Shadi Ghadirian è un tangibile esempio del cambiamento in atto. Fotografa di risonanza internazionale, nata a Teheran nel 1974, non ama definirsi

Un grido d’allarme per la libertà di informazione

novembre 4, 2013 • Politica, z in evidenzaCommenti disabilitati su Un grido d’allarme per la libertà di informazione

 di Vincenzo  Vita* Su gentile concessione dell’autore, riceviamo e volentieri pubblichiamo:  Presso la  sala della Mercede della camera, l’Alleanza delle cooperative (raggruppamento unitario delle diverse sigle, la più nota è Mediacoop),

La modernizzazione di Cosa nostra. Dagli anni 80 ad oggi

novembre 4, 2013 • Mafie, z in evidenzaCommenti disabilitati su La modernizzazione di Cosa nostra. Dagli anni 80 ad oggi

Con l’assassinio di Carlo Alberto Dalla Chiesa e della moglie Emanuela Setti Carraro, che furono l’apice della ripresa di “omicidi eccellenti”, la situazione in Sicilia era ulteriormente peggiorata; questo diede l’avvio alla costituzione

Tra Mali e Sahel c’è l’Africanistan

novembre 4, 2013 • Mondo, z in evidenzaCommenti disabilitati su Tra Mali e Sahel c’è l’Africanistan

da Remocontro.it  Ennio Remondino Due giornalisti sgozzati. In Mali è guerra tra Francia e forze jihadiste e indipendentiste attive nell’Azawad La fine orrenda della giornalista Ghislaine Dupont e del cameraman Claude Verlon, sgozzati a Kidal richiama

Pier Paolo Pasolini 5 Marzo 1922 – 2 Novembre 1975

novembre 2, 2013 • Arte e Poesia, z in evidenzaCommenti disabilitati su Pier Paolo Pasolini 5 Marzo 1922 – 2 Novembre 1975

   Il 2 novembre 1975 ci lasciò Pier Paolo Pasolini, che è stato e sarà uno dei più grandi poeti, giornalista, regista, sceneggiatore, attore, paroliere e scrittore del nostro paese. Un’intellettuale scomodo in un paese corrotto, che dava