MENU

Cultura e Società
Category Archive

Sicilia, infranto il sogno di Palermo a Capitale Europea della Cultura nel 2019

novembre 19, 2013 • Cultura e Società, z in evidenzaCommenti disabilitati su Sicilia, infranto il sogno di Palermo a Capitale Europea della Cultura nel 2019

di Dario cataldo Delusione dal retrogusto di sconfitta: è questo lo stato d’animo dopo l’esclusione di Palermo dalla shortlist delle papabili città candidate per l’ambito evento. Perugia-Assisi, Cagliari, Matera, Ravenna, Siena e Lecce sono i sei comuni italiani scelti dalla giuria europea presieduta da Steve Green per continuare nel

Read More

La fotografia di Shadi Ghadirian, dall’Iran con furore

novembre 5, 2013 • Cultura e Società, z in evidenzaCommenti disabilitati su La fotografia di Shadi Ghadirian, dall’Iran con furore

 di Dario Cataldo Donna di carattere, reietta al compromesso e sublime osservatrice della realtà circostante, Shadi Ghadirian è un tangibile esempio del cambiamento in atto. Fotografa di risonanza internazionale, nata a Teheran nel 1974, non ama definirsi

Vasco Pratolini, Firenze, e le sue cronache di ordinaria civiltà

ottobre 28, 2013 • Cultura e Società, z in evidenzaCommenti disabilitati su Vasco Pratolini, Firenze, e le sue cronache di ordinaria civiltà

di Mara Stecchini  “Ha cantato il gallo di Nesi carbonaio, s’è spenta la lanterna dell’Albergo Cervia. Il passaggio della vettura che riconduce i tranvieri del turno di notte ha fatto sussultare Oreste parrucchiere, che dorme nella bottega di

«PRONTO, CHI SPIA?»

ottobre 27, 2013 • Cultura e Società, z in evidenzaCommenti disabilitati su «PRONTO, CHI SPIA?»

di Ennio Remondino Denuncia del settimanale tedesco Spiegel: nel 2010 gli Stati Uniti possedevano circa 80 centri di spionaggio in Europa, comuni a Cia e Nsa, di cui uno a Roma. Dove? A forze di ascoltarla probabilmente le si erano personalmente affezionati.

LA TELA DEL RAGNO CHE SPIA IL MONDO

ottobre 25, 2013 • Cultura e Società, z in evidenzaCommenti disabilitati su LA TELA DEL RAGNO CHE SPIA IL MONDO

di Ennio Remondino Spiare le comunicazioni altrui è facile. In generale. Basta sfruttare i cavi sottomarini in fibra ottica che portano le informazioni della rete da un luogo all’altro.  La formula magica, l’abracadabra per lo spionaggio

IL GRANDE ORECCHIO DI ORWELL

ottobre 23, 2013 • Cultura e Società, z in evidenzaCommenti disabilitati su IL GRANDE ORECCHIO DI ORWELL

  di Ennio Remondino Come funziona il gigantesco meccanismo di sorveglianza statunitense che ascolta il mondo. E chi è Cray, il mostro che fa 100 milioni di miliardi di calcoli al secondo. Con circa cento milioni di dollari è possibile monitorare

l’Università di Sassari cuore mediterraneo in Europa.

ottobre 21, 2013 • Cultura e Società, z in evidenzaCommenti disabilitati su l’Università di Sassari cuore mediterraneo in Europa.

  di Luigi Coppola Erasmus welcome day 2013: l’Università di Sassari cuore mediterraneo in Europa. “ L’Erasmus è come un tatuaggio, vi segna per la vita…” – La metafora di Sabrina Ledda, emozionato presidente

Diritti umani tradotti in arte

ottobre 19, 2013 • Cultura e Società, z in evidenzaCommenti disabilitati su Diritti umani tradotti in arte

                  “La Sposa bambina” Opera del Maestro Beppe Gallo – acquerello Mostra collettiva “Human Rights: call for artists” I diritti umani tradotti in arte al “Robert Fitzgerald Kennedy Center of Europe” nel

Il fine vita interpella laici e credenti

ottobre 18, 2013 • Cultura e Società, z in evidenzaCommenti disabilitati su Il fine vita interpella laici e credenti

A Torino Il 7 ottobre scorso si è tenuto alla Fondazione Feyles un dibattito tra il sociologo prof. Emerito Della facoltà di sociologia di Torino Giuseppe Bonazzi, il teologo Ermis Segatti e il Dottore PierPaolo Donadio sul tema: “Il fine vita interpella

Celeste, l’ebrea che vendeva gli ebrei

ottobre 17, 2013 • Cultura e Società, z in evidenzaCommenti disabilitati su Celeste, l’ebrea che vendeva gli ebrei

di Ennio Remondino PANTERA NERA, LA SPIA DI PRIEBKE Una storia minima in una data simbolo che coincide con la morte dell’aguzzino. Quando scoprii dove si nascondeva la traditrice del ghetto e non la svergognai.La didascalia dell’istantanea