MENU

La notte del grande match

febbraio 22, 2020 • Paralleli, Uncategorized, z in evidenza

Questa è la Notte della Grande Boxe, all’MGM Grand di Las Vegas. Gianna Garbelli autrice/esperta ai migliori bordo ring del mondo, ci porta nella disputa dell’anno, il match dei titani  tra i due Pesi MassimiL’americano DEONTAY WILDER vs TYSON FURY, britannico:

Sarà il match di TYSON FURY vinto o perso. “Se mi batte, batterà il campione mondiale dei pesi massimi lineare.  Chi dei due perde, scende … Lo finirò in due round! Cerco un destro … Questo è il mio piano di gioco …! Se non stessi cercando un knockout, non avrei assunto un trainer della palestra Kronk  … ” Così TYSON “gipsy king” FURY a due giorni dal match vs DEONTAY “bronze bomber” WILDER,  il prossimo sabato nel ring dell’MGM Grand di Las Vegas.

É piano azzardato e pericoloso. Lo spettacolo è messo in conto! Penso…

Qualche passo indietro per portarvi all’evento di domani notte.

Dopo che l’inglese LENNOX LEWIS  si ritirò, tutte le cinture passano nelle mani dei fratelli KLITSCHKO.   Non si unificarono per ovvie ragioni, -la Mamma non avrebbe gradito- ma quando VITALI si ritirò nel 2012, WLADIMIR è stato il solo vero campione, ossia “l’Uomo” e ha iniziato una nuova linea di campioni nella categoria dei Pesi Massimi.

Quando TYSON FURY nel 2015 ha battuto WLADIMIR KLITSCHKO ha concluso un’era ed è diventato “l’Uomo”  allo stesso modo come era stato WLADIMIR.

Così FURY  viene riconosciuto come campione lineare, giacché gli strappò vincendo tutte le cinture in una notte…buia e tempestosa….Si trattava di tutti i titoli immaginabili che hanno valore: WBA, WBO, IBF, la rivista THE RING,….va beh anche IBO.

Il titolo lineare, quindi con tutte le cinture in palio, può essere perso solo sul ring o per ritiro permanente. Alcuni potrebbero obiettare che FURY lo ha perso quando ha annunciato il suo ritiro nel 2016.

Molti potrebbero dire che mentre “l’uomo” è attivo e disponibile, deve “battere l’Uomo per essere l’Uomo”

Questo è quanto s’intende per titolo lineare di TYSON FURY.

In breve: FURY perse tutte le glorie (cioè cinture, status) quando fu bandito per droga. Non per doping, proprio cocaina e affini, e forse ha perso il rispetto di molti fans, come essere umano.

TYSON FURY grande pugile nell’arte della difesa, aveva il mondo ai suoi piedi. Invece, dopo quella notte vs WLADIMIR KLITSCKO  ha buttato via tutto…

Certo se FURY e JOSHUA  avessero combattuto prima  della terribile depressione di FURY, e FURY, vinto, avrebbe avuto le cinture più incontrastate di sempre. Ma non andò così, forse è un incontro solo rinviato. Riprendo la storia: l’età dell’oro, degli anni migliori di VITALI. e WLADIMIR KLITSCHKO, di questi due spettacolari fratelli nella loro diversità sul ring, atleti scolpiti nella gigante proporzione e autentica bellezza, sembra chiudersi quella notte del 28 novembre 2015, nella tana tedesca dello stesso KLITSCHKO,  un brutto match vinto dall’inglese di Manchster, TYSON FURY, di 12 anni più giovane, in quel di Dusseldorf.

FURY era il ragazzo più cattivo del mondo! Abbastanza disgustoso e odiava tutti. È molto cambiato da quella notte del match che fu oltremodo noioso… Avevo etichettato come solo una notte NO, per WLADIMIR KLITSCHKO.  Non proprio,  era il preludio del fine carriera. Ve l’ho già raccontato, e tutti i fans della boxe lo sanno, dopo quella notte a lui gloriosa era passato  alla droga e poi fu assalito dalla depressione, TYSON “gypsy king” FURY  non riusciva a gestire la gloria.

Ma sino a quella notte vs WLADIMIR KLITSCHKO era lui  l’Uomo che ha battuto l’Uomo. Quindi il campione lineare.Da quando è entrato in scena TYSON FURY,  direi davvero protagonista nel 2015 appunto dopo la vittoria vs WLADIMIR KLITSCHKO, ne ha combinate così tante,  nel male toccando squallide vette, e così nel bene, con la sua resurrezione…che non sembrano essere trascorsi solo poco più di 4 anni…e  stupisce che FURY, 31 anni,  sia più giovane di WILDER, 34 anni.

TYSON FURY negli ultimi due anni, da che si è ripreso la vita in mano, dopo essere tornato dall’inferno è un altro uomo, con un atteggiamento molto diverso. E’ uomo da gran spettacolo, intrattiene con la fiducia riacquistata come mai ha avuto prima. Attraversa il ring da consumato, irresistibile,  magnetico primo attore. Assoluto protagonista.

Sabato notte l’avversario di FURY è WILDER, uno stalker che viene avanti con i piedi piatti, tira colpi telefonati, il suo unico  pugno è un fulmine della mano destra diritta. La tecnica invece, la sua combinazione di pugni, è dilettantistica ed orrendamente sbilanciato. Infatti ha rotto spesso le mani e i bicipiti per colpi portati male.

Nell’ultimo incontro, vs LUIS ORTIZ  un discreto contendente, WILDER dichiarò in conferenza stampa dopo il match: “I miei avversari devono essere tutti perfetti per 12 round. Io devo essere perfetto solo per un secondo! ” E nell’ultima disputa FURY ha subito due orribili squarci all’occhio destro che hanno lasciato l’arbitro TONY WEEKS come un macellaio in un mattatoio. Ancora TYSON FURY come un toro infilzato, ha continuato a sparare al corpo così tanto da sconcertare l’avversario svedese OTTO VALLIN, che l’aveva centrato in pieno, quasi da fermare l’incontro per TKO. E FURY insistendo, colpendo senza fermarsi mai, fino all’ultimo secondo dell’ultimo round

L’attenzione a  questa disputa di sabato 22 febbraio, è altissima.È un match molto atteso. Tutti i fans del mondo, tutti gli appassionati di boxe, la stampa in rete. Mancano solo un giorno e chiunque, anche i super appassionati di calcio, di basket, di qualsiasi sport, cercheranno, un ipad, un computer, una TV dove condividere il match. Nell’incontro vs WILDER lo scorso dicembre, FURY ha picchiato sempre e  selvaggiamente e quando colpito dallo statunitense, si è rialzato entrambe le volte, ha osato di più,  ha martellato il petto dell’americano, e andiamo…! È incredibile se si pensa alla statura del GYPSY KING, 206 cm…vs THE BRONZE BOMBER 201 cm…

Gypsi King è l’ultimo Carnera di questa era. DEONTAY “the bronze bomber” WILDER, per la prima volta ha visto un avversario che non aveva paura dei suoi colpi. WILDER ha un record di 41 KO, su 42 match disputati. L’unico pari è appunto vs TYSON FURY   nel dicembre del 2018. La sua combinazione vincente è semplice, “uno-due”, una delle poche armi distruttive entro i confini della zona di guerra del ring.

WILDER ha rappresentato il ghetto del pugilato, fino a che non ha incontrato TYSON FURY, non è stato “commerciale”. E i suoi avversari non proprio di qualità, Insomma non era mai entrato davvero in gioco, nonostante le 11 difese del titolo dei Pesi Massimi WBC. La sua boxe povera di azione e di spettacolo, l’assenza di Nobile Arte, la sua comunicazione strafottente,  non ha mai convinto davvero, nonostante i 41 KO uno in perla all’altro, riscrivo con avversari di bassa caratura. Oltre alla scarsa abilità, non ha difesa. Ma ha potenza e velocità per la sua fisicità. Per questo sabato, domani è la notte del match che non lascerà dubbi, su chi è l’ Uomo! Intendo l’Uomo Migliore di questa era.

Non immagino DEONTAY WILDER ancora per molto sul ring, non è in grado di attaccare, cadere e rialzarsi come ha fatto KLITSCHKO vs ANTHONY JOSHUA. Non ha quella classe e quella reattività all’orgoglio ferito…TYSON FURY di Manchester, in Inghilterra, il suo record è di 29-0-1, 20 KO la sua vittoria sarebbe l’unica che apre le porte alla nascita di un campione indiscusso dei pesi massimi, entro il prossimo anno 2021.

Si dice che per vedere dove va la boxe, devi guardare ai Pesi Massimi…ma non è proprio vero. Ma è vero che in questi ultimi anni, gli occhi del mondo sono puntati su i Pesi Massim. PACQUIAO permettendo, la leggenda è esclusa…

Negli ultimi anni, la categoria dei Massimi è stata un enigma circense molto divertente, alimentato dalla follia della presenza stessa di TYSON FURY  e dal regno poco appetibile e di breve durata di ANDY RUIZ jr. e con il merito un po’ sospetto di ANTHONY JOSHUA.

Il mondo attende con il fiato sospeso che un singolo campione emerga dalla catarsi di tutto ciò che è sbagliato nello sport e ancora una volta convalida l’idea che un singolo campione dei Pesi Massimi dominante, dovrebbe essere un leader tra gli uomini. Come s’intendeva al tempo senza le varie sigle.

Ma anche all’epoca non è mai stato semplice. L’evento sarà promosso dagli americani Al Haymon, Bob Arum e l’inglese Frank Warren di Premier Boxing Champions, Top Rank e Queensberry Promozioni, rispettivamente con copertura live su FOX e ESPN + PPV. Perfino i più fervidi sostenitori di WILDER  devono ammettere che BRONZE BOMBER aveva assolutamente bisogno di quei due knockdown che produssero un pareggio, poiché la sua incapacità di trovare il colpo definitivo vs FURY lo ha frustrato per tutta la notte. Ma gli ha dato una grande opportunità per il prossimo sabato notte…

Mentre scrivo e rifletto, realizzo che TYSON FURY, al contrario di quanto viene pubblicizzato non possiede alcuna versione del titolo lineare poiché una volta che sono stati diagnosticati, la depressione maniacale e il disturbo bipolare dopo aver vinto i titoli e estraniatosi dalla palestra. L’abuso di cocaina l’ammissione a pensieri suicidi. Incapace di essere felice nella gloria.  FURY ha di fatto mollato sia il titolo di campione lineare o  comunque di tutte le cinture: WBA, WBO, IBO e anche di  The Ring.

Difficile chiamare campione FURY dopo un tale disastro, ma è definitivamente un miracolato che sono certa non mancherà di stupirci e io lo sosterrò perché diventi l’unico, l’Uomo Migliore. È così umano in tutte le debolezze e così nella gagliardia: si cade, ci si rialza, si continua.L’orrendo squarcio subito da FURY ad un sopracciglio da un destro nel match vs  WALLIN  sarà un bersaglio per WILDER già al suono della prima campana.

Sì il piano di FURY sembra in tono: “Cerco un destro … Questo è il mio piano di gioco …!” A quel punto le gambe di WILDER sembreranno di gelatina. FURY non è un uomo di 45 anni, . per citare il match del Peso Massimo più vecchio della storia, GEORGE FOREMAN vs MICHAEL MOORER.  Sabato la rabbia dell’uomo con più anni sarà al suo apice, non a caso FURY è stato il primo match a incasinare la carriera di WILDER. Sabato vedremo chi sarà il migliore. Se l’uomo dal potente colpo solo, o il pugile completo.

Il mio pronostico? Se il match andrà a verdetto vince TYSON FURY al 100%. Se è KO, sarà 100% WILDER.Mai come sabato prossimo sul ring dell’MGM di Las Vegas, tutti i verdetti sono aperti a tutti i risultati, dovrebbe essere una serata straordinaria! E chi perde FURY o WILDER, automaticamente perderà di valore.Si tratta di azzeccare un jackpot..!FURY è già il favorito delle scommesse. Tra i due è il più grosso e alto ed anche il più giovane.Non penso FURY possa concludere via KO vs WILDER. Nella categoria dei Pesi Massimi, tutto ciò che serve è un buon cazzotto al momento giusto ed è finita.

Mi piace il colpo di rabbia di WILDER è lui il killer, e attenterà tutta la notte. No, non voglio pensare che il taglio di FURY si apre e il match viene fermato per TKO…No, non lo merita. FURY dopo essere tornato dall’inferno è un altro uomo. FURY mi ricorda di un tempo, in cui se qualcuno pensava di essere migliore di te, avresti dovuto combatterlo per guadagnarti il tuo stesso rispetto.

E chi  tra i due trionferà,  vorrà un solo nome, già da ora è un ricercato: “ANTHONY JOSHUA  WILDER ha combattuto in questi anni, soprattutto per la borsa, per sostenere le cure mediche di sua figlia. Ed è notizia di oggi, che Papa Francesco lo ha insignito come Ambasciatore di Pace e così WILDER  rilascia:  “È un onore essere nominato da Papa Francesco come Ambasciatore della Boxe per la Pace”, ha detto Wilder. “Sono entusiasta del fatto che Wilder vs Fury II sarà il primo incontro di pugilato nell’ambito del programma e sono felice di poter toccare la vita di così tante persone in tutto il mondo come campione dei pesi massimi WBC. Voglio usare la mia posizione per avere un’influenza positiva sulla vita delle persone e in particolare dei bambini perché rappresentano il meglio che il futuro ha da offrire.”

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.

« »