MENU

Ricordando Lea

giugno 21, 2019 • Paralleli, z in evidenza

 

di Loredana Biffo e Niram Ferretti –

Ariella Lea Heemanti, scrittrice e giornalista, ci ha lasciato prematuramente qualche mese fa a causa di una malattia insidiosa e implacabile contro la quale ha combattuto con la forza che l’animava, fino a quando le ultime difese hanno ceduto e se ne è andata, lasciandoci privi della sua voce così speciale.

La scrittura rappresentava per lei un’estensione naturale e inevitabile della sua tumultuosa passione civile, del suo costante impegno etico. Leggerla era sempre un modo di riscoprire che senza il desiderio di servire la verità la scrittura si riduce a puro artificio, ad abilità tecnica, a ghirigoro.

Quando scriveva era come se, con una vanga, sollevasse zolle di realtà, mostrandoci la fibra e la ricchezza di quello che sapeva portare in superficie. La sua indignazione manifestava la reazione di chi si opponeva allo sconciamento, era un rifiuto netto e chiaro all’adeguamento nei confronti della bruttezza oscena della menzogna.

Amava Israele come ogni ebreo può amare la terra a cui sente che appartiene la sua anima. Appassionatamente.

Abbiamo così deciso di ricordarla ai nostri lettori vecchi e nuovi mettendo a loro disposizione gli articoli che, nel breve tempo della nostra collaborazione, ha potuto scrivere per noi:

 

http://caratteriliberi.eu/2018/04/25/agora/mai-piu-25-aprile-con-lanpi/

http://caratteriliberi.eu/2018/02/25/in-evidenza/a-spasso-con-jeremy/

http://caratteriliberi.eu/2018/01/09/medioriente/chana-malka-suonava-flauto-la-rosetta-cutolo-palestina/

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.

« »