MENU

Sventato un attentato in Danimarca

novembre 1, 2018 • Mondo, z in evidenza

 

Redazione –

“Il Regime Iraniano Ha Pianificato Un “Attacco”, Dichiara La Danimarca, E Convoca L’Ambasciatore – Il Governo Danese Sollecita Nuove Sanzioni.
In un tweet il Segretario di Stato americano Mike Pompeo si congratula con la Danimarca per avere smascherato l’attacco, ricordando che per 40 anni l’Iran ha trasformato l’Europa in un bersaglio per attacchi terroristici. La Politiets Efterretningstjeneste (PET) è l’agenzia di intelligence e sicurezza nazionale danese.

In una conferenza stampa il direttore dell’agenzia, Finn Borch Andersen, ha rilasciato una dichiarazione in cui ha spiegato quali sono state le azioni compiute dai servizi segreti danesi in data 28 settembre, giorno in cui diverse strade, ponti e ferrovie erano stati chiusi durante una gigantesca caccia all’uomo.

Andersen riporta che la ragione dietro all’azione su larga scala della polizia era un complotto contro un residente danese. Il direttore ha dichiarato: “Questo caso riguarda un’operazione dell’Intelligence iraniana in Danimarca; secondo quanto ci risulta si sarebbe trattato di un piano dei servizi segreti iraniani per assassinare una persona che vive in Danimarca.”

La PET ha collaborato con le intelligence norvegesi e svedesi in un’indagine sul tentato omicidio che ha portato all’arresto di un cittadino norvegese che si ritiene coinvolto nel caso. Secondo quanto riportato dalla Säpo, l’intelligence svedese, l’arresto avrebbe avuto luogo a Gothenburg, in Svezia.

Anderson ha spiegato: “Il 21 ottobre è stato arrestato un cittadino norvegese di origini iraniane; la persona in questione è ora in custodia, ed è accusata di aver portato avanti un’operazione per conto dell’intelligence iraniana in Danimarca e di aver preso parte al tentato omicidio.” Il sospettato continua a dichiararsi innocente, e sarà tenuto in isolamento fino all’8 novembre.

Il Ministro degli Esteri Anders Samuelsen ha convocato l’ambasciatore iraniano Morteza Moradian ad un incontro, dopo il quale ha dichiarato, in un comunicato del ministero: “Come affermato oggi dal capo della sicurezza e dei servizi danesi, secondo quanto risulta dalle nostre valutazioni, i servizi segreti iraniani hanno pianificato un assassinio sul suolo danese.

Questo è assolutamente inaccettabile; la gravità di quanto accaduto è difficile da descrivere. Questo è stato detto con grande chiarezza all’ambasciatore iraniano oggi a Copenhagen.”

Il Ministro ha poi proseguito dichiarando che la Danimarca resterà in stretto contatto con diversi paesi che condividono la stessa linea relativamente alle attività illegali portate avanti dall’intelligence iraniana nel territorio europeo.

Il Primo Ministro danese Lars Loekke Rasmussen ha dichiarato in un tweet: “È assolutamente inaccettabile che l’Iran o qualsiasi altro paese straniero pianifichi omicidi sul suolo danese. Ulteriori azioni contro l’Iran saranno discusse nell’UE.”

Il mese scorso, l’ Iran ha convocato gli inviati di Paesi Bassi, Danimarca e Gran Bretagna in un attacco del 22 settembre contro una parata militare in Khuzestan in cui 25 persone sono state uccise.

L’Iran ha accusato i tre paesi di ospitare gruppi di opposizione iraniani.

Un altro gruppo di opposizione arabo, l’Ahwaz National Resistance e il gruppo militante dello Stato Islamico hanno entrambi rivendicato la responsabilità dell’attacco alla parata, anche se nessuno dei due ha fornito prove conclusive per sostenere la loro richiesta.

Questa è la seconda volta in pochi mesi che l’Iran viene accusato di aver tentato di ferire gli attivisti dell’opposizione iraniana all’estero.

A giugno, l’Iran ha pianificato un attacco a una riunione dell’opposizione iraniana a Parigi.

In seguito all’evento, la Francia ha congelato le attività di intelligence iraniane sul suo territorio e ha ordinato ai diplomatici francesi di astenersi dal recarsi in Iran.

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.

« »