MENU

Deceduto in vacanza in Egitto, la denuncia dei familiari sulle mancate cure

febbraio 20, 2018 • Agorà, z in evidenza

Redazione –
Una storia straziante quella che ha interessato una giovane coppia inglese. Adrian King, 39 anni, è deceduto in Egitto mentre si trovava qui in vacanza con la sua compagna perchè i familiari non hanno potuto pagare 7000 sterline per una cura medica. Adrian, come si legge sul Daily Mirror, si trovava nella località turistica di Hurghada, nel Mar Rosso, e stava facendo un tour in cammello con la sua compagna. Ad un tratto il 39 enne ha dichiarato di sentirsi male e ha richiesto delle cure mediche. Richiesta che, in un primo momento è rimasta inascoltata, fin quando Adrian non è addirittura svenuto e alcuni testimoni raccontano di come siano stati necessari degli aiuti per tenere il giovane in posizione eretta mentre lo si trasportava d’urgenza su un quad verso l’ospedale.

Adrian pare sia stato curato in un ospedale egiziano, ma è morto il 29 maggio scorso. Ovviamente il coroner inglese Andrew Haigh ha fatto alcune domande all’ospedale inglese per avere delucidazioni in merito all’accaduto, ma pare che ogni sua richiesta sia rimasta inascoltata. Secondo le brevi note dell’ospedale fornite alla famiglia pare che Adrian sia morto per un infarto. La famiglia però contesta questa versione e dichiara con forza che la macchina che supportava il battito cardiaco del marito durante le cure mediche in ospedale sia stata staccata senza il loro permesso perchè non erano stati in grado di pagare i costi delle cure pari a 7000 sterline in modo immediato. L’assicurazione medica, inoltre non avrebbe coperto le spese mediche in quanto Adrian era un bevitore e la causa del decesso sembrava contare tra gli altri fattori anche questo.

Il padre di Adrian, Charles Bumford, 58 anni, ha detto alla corte di Cannock, Staff: “Un uomo all’ospedale si è fermato nella stanza di mio figlio e mi ha detto” l’assicurazione è vuote, adesso paghi o spengo le macchine “. Il padre di Adrian non aveva le 7000 sterline ovviamente e quindi pare che per quel motivo le macchine siano state staccate.

La mamma Elaine Huxley, 58 anni, di Stafford, e la famiglia hanno dovuto persino raccogliere dei fondi per rimpatriare il corpo del figlio maggiore di Adrian e poterlo seppellirlo in Gran Bretagna. La famiglia, quindi, chiede giustizia.

fonte:https://www.viagginews.com/2018/02/19/egitto-muore-vacanza-denuncia-ospedale/

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.

« »