MENU

L’Italia protagonista all’evento “Moldova Business Week”

ottobre 18, 2017 • Paralleli, z in evidenza

 

di Domenico Letizia –

La Moldova si è classificata al 89mo posto, in salita di 11 posizioni rispetto allo scorso anno, per la classifica dei paesi più competitivi a livello economico. Il 4 ottobre 2017 presso dell’Hotel Leogrand Radisson Blu a Chisinau si è tenuto il V Forum delle Aziende Italiane e Miste Italo-Moldave organizzato dall’Ambasciata d’Italia a Chisinau in collaborazione con le Camere di Commercio Italo-Moldava e Moldo-Italiana, alla presenza del Viceministro dell’Economia e dell’Infrastruttura, del Direttore della MIEPO (Agenzia per l’attrazione degli investimenti e la promozione delle esportazioni) e dell’Ambasciatore UE nella Repubblica di Moldova.

Al Forum hanno partecipato i rappresentanti di più di 100 imprese italiane attive in Moldova, imprenditori italiani interessati al mercato moldavo e imprenditori moldavi interessati a conoscere la presenza italiana, ma anche i rappresentanti del Governo della Repubblica di Moldova e delle principali istituzioni moldave responsabili per l’internazionalizzazione dell’economia, nonché di quelle finanziarie, fiscali, doganali e dell’immigrazione.

Come per le passate edizioni, il forum si propone di rappresentare una piattaforma di dialogo tra la Comunità imprenditoriale italiana che opera in Moldova e le principali istituzioni politiche e economiche locali. Al contempo, esso mira a promuovere le opportunità di investimento e l’intensificazione dei legami commerciali tra la Repubblica Moldova e l’Italia, oltre che il consolidamento delle relazioni economiche tra i due paesi.

La novità di quest’anno è rappresentata dall’inserimento dell’evento, quale unico Forum bilaterale, nell’ambito della “Moldova Business Week” organizzata dal Ministero dell’Economia e dell’Infrastruttura moldavo e dalla MIEPO il 3-6 ottobre.
L’inclusione del Forum nella fitta agenda di eventi della settimana che viene pubblicizzata come “principale avvenimento di affari dell’anno” nella Repubblica di Moldova rappresenta un importante riconoscimento del ruolo dell’Italia in questo Paese.
I lavori del Forum sono stati aperti da Valeria Biagiotti, Ambasciatrice d’Italia nella Repubblica di Moldova, la quale nel suo discorso di benvenuto ha sottolineato l’importanza della continuità del dialogo tra istituzioni e imprenditori.

Nel ribadire che l’Italia è un partner chiave per la Moldova, ha auspicato che la presenza italiana continui a crescere e che i due Paesi possano trarre reciproci vantaggi che offre per l’imprenditoria l’accordo di associazione con l’Unione europea.
Per gli investitori del settore industriale, la Repubblica di Moldova offre ottime condizioni nei Parchi Industriali e nelle Zone Economiche Libere con incentivi fiscali ed amministrativi, sostegno da parte del Governo e regimi di commercio libero per un mercato di 800 milioni di consumatori nell’Ue e CSI.

Dato il costo del trasporto e della manodopera, la Moldova potrebbe competere con la Cina nell’attrazione delle imprese straniere in cerca di bassi costi di produzione.
A gennaio – ottobre 2012 sono state registrate delle crescite della produzione dei macchinari e apparecchiature elettriche – con 35,8%; la produzione dell’attrezzatura e apparecchi radio, televisione e comunicazioni – con 23,8%, la produzione di attrezzatura e strumenti medicali, di precisione, ottica – con 20,5%; la fabbricazione dei prodotti tessili – del 7,3%; la produzione di altri prodotti dai minerali non metallici – del 2,8%; l’industria chimica – del 0,9%. L’industria leggera è al secondo posto tra i settori di esportazione dell’economia nazionale, ed al primo posto vi è l’industria alimentare.
Dal 2004, l’industria leggera fornisce più di 1/4 del totale delle esportazioni della Repubblica Moldova. L’industria leggera è un settore chiave dell’industria manifatturiera della Repubblica, che da posti di lavoro a circa il 13% della popolazione attiva ed è la seconda categoria di esportazione per dimensione.

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.

« »