MENU

Obiettiamo all’obiezione, la campagna continua a settembre

giugno 29, 2015 • Comunicati Stampa

main_logo
Obiettiamo all’obiezione: il Manifesto della Consulta di Bioetica Onlus per l’abolizione dell’art. 9 della Legge 194/78. La Campagna continua a settembre
Con giugno 2015 si chiude la prima parte della Campagna “Il buon medico non obietta” giunta
quest’anno alla sua 4a edizione, con manifestazioni pubbliche in varie città d’Italia tra cui Milano,
Torino, Modena, Napoli e altre ancora.
A settembre si avrà una continuazione della riflessione in altre parti del paese, al fine di sollecitare
l’opinione pubblica sul tema della cosiddetta “obiezione di coscienza” prevista dalla L. 194/78.
Come è noto, a prescindere dal crescente e disinvolto ricorso a tale clausola da parte di molti
operatori sanitari, la Consulta di Bioetica ritiene che l’art. 9 della 194/78 che la prevede sia obsoleto
e vada abolito. La legge che 37 anni fa ha legalizzato nel nostro paese l’interruzione della
gravidanza non è un tabù intoccabile, e va adeguata ai tempi: abolendo appunto l’art. 9.
A sostegno di questa posizione, quest’anno la Consulta di Bioetica ha lanciato un Manifesto,
sottoscritto dall’intero Consiglio direttivo e dal titolo OBIETTIAMO ALL’OBIEZIONE! Perché va
abrogato l’articolo 9 della Legge 194/78, che alleghiamo.
Grazie ai tanti soci della Consulta che si sono prodigati nell’organizzare le manifestazioni della
Campagna, e a tutti coloro che sono intervenuti mostrando passione civile e interesse per il
benessere pubblico.

Maurizio Mori Presidente

Comunicato Stampa n. 08/2015
Torino, 29 giugno 2015

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.

« »