MENU

Un pungiball a Santa Marta

gennaio 17, 2015 • Ipparchia Docet, z in evidenza

papa_francesco_velo_faccia_ansa2-300x300

 

di Maria Teresa Busca

Dunque la mamma e la fede religiosa vanno difese con i pugni. Parola di Bergoglio. Le sue argomentazioni sono sempre più sottili e sofisticate. Eppure il Papa che fa a pugni piace. L’erede al trono in terra di Cristo, che predicava di porgere l’altra guancia, devia lievemente e fa un salto in palestra. Certo, i Valori vanno difesi a qualunque costo. Anche passando dalle parole ai fatti. È curioso che questo accada proprio quando i fatti stanno insanguinando le parole e le parole insanguinate destano orrore per i fatti.
Unire la mamma e la fede religiosa denota ancora una volta come Bergoglio predichi in favore delle radici, delle origini dell’appartenenza religiosa che, come aveva già detto a Strasburgo, portano la pace. Non in terra certamente. Aggiungere la mamma alla fede religiosa è un ulteriore gancio allo stomaco di chi ancora sta tentennando. La mamma è mito molto più intoccabile della religione ed è trasversale a tutte le culture.
Queste infelici parole del Capo della Chiesa Cattolica, infelici di per sé e infelici nell’attuale tragica contingenza storica, non sono certamente pacificanti né consolano chi sta piangendo le assurde morti dei suoi cari. In questa fase così travagliata della storia degli uomini, ancora e sempre per fondamentalismi religiosi, sarebbe stato meglio un casto silenzio.

 

Link correlati:  http://caratteriliberi.eu/2014/11/20/comunicati-stampa/loscurantismo-bergoglio/

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.

« »