MENU

A Bologna Sergio Sabattini presenta i suoi “Piccoli deliri” con Guccini

dicembre 18, 2013 • Io Leggo

 

francescoguccini_Q

di Giovanna Cambiano

Bologna, 18/12/2013 – C’è tanto Appennino nel libro (ma più corretto sarebbe forse definirlo un “diario di viaggio”) che Sergio Sabattini presenterà oggi,18 dicembre, alle 18, all’Oratorio dei Battuti in via Clavature 8/10, a Bologna. Non fosse altro perché l’autore di “Piccoli deliri… di un impolitico”, una vita spesa nel fare politica attiva e partecipata, dopo aver ricoperto ruoli importantissimi nel Pci e poi nel Pds, a livello nazionale e sul territorio, è stato per dieci anni, fino al 2012, sindaco di Porretta Terme. E perché ha poi deciso di viverci, in Appennino, fermandosi sui crinali di Granaglione.

Piccoli deliri è una specie di diario intimo di un uomo che ha fatto politica per più di quarant’anni senza farsela bastare. Una volta in pensione, Sergio Sabattini ha avuto la possibilità di riordinare le sue carte e di trovare materiale – poesie, pensieri, aforismi, pagine di diario – sparso qua e là nelle tante cartelle sopravvissute ai vari traslochi che nel corso della vita ha avuto occasione di fare.

“Il libro è il frutto di una parte di questo materiale”, spiega una nota della casa editrice L’Arcobaleno, “che l’autore non ha avuto cuore di cestinare, e di una parte più recente scritta “a completamento”, una volta sorta l’idea di raccoglierle. Viene offerto al lettore senza alcuna velleità letteraria, semplicemente come traccia di quella vicenda molto complessa che è la vita di un essere umano”.

A parlare dell’opera di Sabatini, insieme all’autore stesso, all’Oratorio dei Battuti domani ci sarà Francesco Guccini, altro grande personaggio che ha scelto di tornare in Appennino, e con lui Mauro Zani e Maria Teresa Meli, che ha curato la prefazione del volume. Alla presenza di Gualtiero Palmieri, che ha pubblicato il libro per L’Arcobaleno Editore, modererà l’incontro Marco Tamarri.

Sergio Sabattini è nato il 17 ottobre 1946 a Bologna. Funzionario del PCI e del PDS, ha ricoperto diversi incarichi di Partito. Dal 1979 al 1983 lavora a Botteghe Oscure nel settore Scuola e Università come vice-responsabile nazionale. Dal 1983 al 1991 fa parte della segreteria provinciale del PCI-PDS. Nel 1991 è a Roma nello staff di Achille Occhetto. Rientrato a Bologna, viene eletto in consiglio comunale e diviene assessore. Dal 1993 al 1996 è segretario provinciale del PDS e fa parte del Coordinamento politico nazionale e della Direzione del Partito. Dal 1996 al 2006 deputato, membro della Commissione Affari costituzionali della Camera.

 

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.

« »