MENU

Il Mattarellum perfezionato (o meglio l’ uniproporzionalismo)

novembre 20, 2013 • Contributi dei lettori, z in evidenza

 

images-1

di Carmine Gonella  da Londra

In circa un ventennio abbia avuto tre leggi (e non due) elettorali, il mattarellum, il porcellum e il tremaglium (voto dall’ estero). Di questi sistemi elettorali il piu’ democratico e’ il tremaglium, un mattarellum perfezionato. In cosa consiste: “Elezione diretta del candidato con sistema uninominale e proporzionale con preferenze” . Se in Italia il parlamento abolisse il porcellum, si potrebbe andare al voto perfezionando il tremaglium, con un terzo del parlamento eletto con sistema uninominale e due terzi il sistema proporzionale con preferenze.

In ambedue i casi il legislatore e’ eletto costituzionalmente (vedi articoli 56 e 58) a suffragio universale e diretto. Ovviamente anche il tremaglium va modificato (il voto e’ eguale) quindi una sola circoscrizione estera votata con lo stesso sistema elettorale nazionale. Per un cambiamento generazionale, nel primo sistema (uninominale) vengono candidati solo i politici gia’ eletti, nel secondo sistema (proporzionale con preferenze ) i candidati nuovi. Questo risolverebbe il problema numeri di mandati, il cittadino con il sistema uninominale (un terzo del parlamento dei gia’ eletti) premia la meritocrazia e con il sistema proporzionale con preferenze rinnova ad ogni legislatura i due terzi del parlamento.

 

L’ uniproporzionalismo prevede anche:

1 Una legge che vieti l’ eleggibilita’ a coloro che hanno pendenti giudiziari penali e civili al momento delle candidature. I presunti delinguenti vanno tenuti fuori dalla politica.

2 L’ estensione della mozione di sfiducia a tutti i parlamentari con l’ abolizione delle giunte delle elezioni. In caso di avvenuta sfiducia il parlanentare decade e gli subentra il primo dei non eletti. ( E’ inutile dire che questa regola va applicata anche all’ esecutivo)

3 Candidature solo nei collegi o circoscrizioni di residenza.

4 Equiparazione numerica della camera a quella del senato, un parlamento di 630 membri

5 Raccolte di firme per la sottoscrizione delle liste elettorali ad ogni tornata elettorale a prescindere dai voti ottenuti nella tornata precedente.

“L’ Uniproporzionalismo e’ un sistema elettorale alternativo all’ uninominale e al proporzionale”

 

Print Friendly, PDF & Email

Comments are closed.

« »